Comunità religiose

Evento
Festa
Giorno
04/11/2017
Descrizione
Festa Quattro Coronati
Chiesa
Chiesa Madrice
Note
Ogni anno, il primo sabato del mese di novembre, i Muratori calatafimesi festeggiano i loro protettori, i Santi Quattro Coronati:Carpoforo, Secondo, Severiano e Vittorino, martirizzati a Roma nel 304 durante la persecuzione di Diocleziano. Una festa che mantiene viva, da tanti secoli, una tradizione popolare che va dalla celebrazione religiosa, alla tradizionale distribuzione notturna dei pani votivi detti “mufuletti”. La festa viene organizzata da una Amministrazione,che dura in carica un anno, formata da un presidente e da altri dodici componenti, tutti dei muratori. È la festa dei mufuletti che vengono farciti con ricotta zuccherata o con olio d’oliva, dagli Amministratori stessi e dalle rispettive famiglie, con spirito di fede, di comunione e di impegno. Si inizia a condire la grande quantità di mufuletti, preparati durante la notte dai fornai di Calatafimi, al mattino, per finire nel primo pomeriggio.Dopo ci si avvia verso la Chiesa Madre,luogo in cui si trova il dipinto dei Santi Quattro Coronati, per partecipare alla Santa Messa in onore ai Santi protettori. Durante l’omelia avviene, da parte del Rettore della chiesa, la lettura della nuova Amministrazione che organizzerà i festeggiamenti l'anno successivo. Al termine della celebrazione religiosa, ci si avvia presso un locale aperto a tutti, dove vengono distribuiti “mufuletti” e “cannoli”, dopo che il sacerdote impartisce la benedizione dei pani. A conclusione, dopo la mezzanotte, l’amministrazione inizia la distribuzione dei "mufuletti" per le vie cittadine, aiutata da amici e simpatizzanti e accompagnata allegramente e da antica tradizione da simpatiche serenate, suonate dal vivo da musicisti, con fisarmonica, chitarra e sax. Durante tutta la notte i muratori si presentano presso le abitazioni, principalmente in casa dei muratori , offrendo loro il tradizionale “mufuletto” e ricevendo, spesso in cambio, sempre da tradizione, una bottiglia di liquore. Man mano che si raggiungono le abitazioni dei nuovi Amministratori, i musicisti eseguono serenate in loro onore mentre viene consegnata loro una busta con la nomina ufficiale. Grande attesa, nel cuore della notte, per la nomina del nuovo Presidente. I muratori,infatti raggiunta la casa di quest’ultimo, consegnano “lu Coppu”, un contenitore cilindrico di metallo con una targhetta in argento raffigurante l’immagine dei Santi Quattro Coronati, che rappresenta il simbolo ufficiale della Presidenza. Il neo eletto presidente bacia con devozione quell’immagine, poi festeggia con dolci, assieme all'amministrazione uscente, mentre i musicisti intonano senza stancarsi,canzonette e serenate. La festa si conclude all'alba del mattino successivo quando già il paese sta iniziando a svegliarsi. 
 

torna all'inizio del contenuto